IL REGOLAMENTO

IL PREMIO IN INTESTAZIONE È RISERVATO AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI I E II GRADO

Il Premio in intestazione è riservato agli studenti delle Scuole secondarie di I e II grado, operanti sul territorio italiano, indipendentemente dalla loro nazionalità. Dal 2010 è stato esteso anche agli insegnanti e collaboratori teatrali esterni.

Agli alunni delle Scuole di I grado si chiede la scrittura di un monologo ( durata minima 6 minuti circa ) o di un atto unico, se scritto in collaborazione con gli insegnanti.

Agli alunni e agli insegnanti delle Scuole di II grado si chiede un atto unico o uno spettacolo completo e sono previste due sezioni:

Sezione A
testi scritti dal singolo alunno o dall’insegnante in collaborazione con gli alunni.

Sezione B (per le sole Scuole di II grado)
testi scritti dall’insegnante o collaboratore esterno per gli alunni.

Nel caso che il testo sia stato scritto dal singolo alunno, una copia va controfirmata dall’alunno-autore;

nel caso che il testo sia stato scritto dall’insegnante in collaborazione con gli alunni, la lettera di richiesta, firmata dall’insegnante ( o dagli), va controfirmata dagli alunni che hanno collaborato alla stesura del testo; nel caso (Sezione B ) che il testo sia stato scritto dall’insegnante o collaboratore esterno, è necessario che lo stesso sia stato rappresentato nell’ambito della Scuola e che questa circostanza sia documentata.

La Giuria suggerisce, per le Scuole Medie, una maggiore attenzione al sociale e alle tradizioni popolari -con possibili ricerche locali -o testi di pura fantasia; per gli Istituti superiori, testi legati alla condizione giovanile ed alla contemporaneità. La rivisitazione di opere già scritte è accolta solo se originale e difficilmente concorre ai primi premi.

I copioni in numero di sei vanno inviati a Associazione Teatro Giovane , Via Tiberina Km 9,200, Colle Romano 36 a 00060 Riano (Rm), entro il 25 Giugno del corrente anno (fa fede il timbro postale).

E’ l’Istituto, tramite il suo Dirigente Scolastico o il docente referente che, su carta intestata della Scuola, fa richiesta alla Segreteria di partecipare al Premio con le modalità sopraindicate (Sia che si tratti della Sez. A che della Sez. B). Del docente referente è opportuno indicare anche un suo numero diretto. Nel caso che il testo è stato scritto dall’alunno indicare anche il suo indirizzo e recapito telefonico. I testi e i DVD inviati non vengono restituiti.

Il Premio deve necessariamente essere ritirato almeno da un rappresentante dell’Istituto e da un rappresentante degli studenti che hanno partecipato alla stesura del testo. I Premi non ritirati, in occasione della Cerimonia di Consegna, decadono; se ne avvantaggia l’Istituto che segue nella graduatoria definitiva.

I Premi non richiesti dalla Scuola(inviando l’Iban) nell’arco dell’anno di competenza decadono.

Per partecipare al “ Premio per il migliore studente interprete“ , tra gli studenti partecipanti ai Laboratori teatrali, delle Scuole Secondarie di I e II grado, occorre inviare una cassetta registrata dello spettacolo organizzato dalla Scuola, al quale la giovane o il giovane attore hanno partecipato. L’assegnazione del Premio all’interprete-studente non preclude alla Scuola l’assegnazione dei Premi per i giovani autori.

**Per ritirare i Premi, i vincitori, devono necessariamente iscriversi alla Associazione “Amici del Premio” versando sul c.c della Associazione (Iban IT 40C 0878739350 00000000 6075) un contributo di 25 Euro per i vincitori dei Premi di 500 Euro e di 50 Euro per quelli di 750 Euro.